28 aprile 2017
Aggiornato 10:00
Bologna Children's Book Fair

«Asterix e la corsa d'Italia» presentato a Bologna

Racconta una grande avventura alla scoperta della sorprendente Italia antica. Roma con il dittatore Giulio Cesare ha i suoi guai nella pretesa di voler controllare tutti i popoli della penisola e così il piccolo Gallo con la sua tribù di amici si prepara a una corsa rocambolesca lungo lo Stivale.

BOLOGNA - Asterix arriva in Italia. Per la prima volta le avventure del popolare personaggio a fumetti ideato da Albert Uderzo e René Goscinny saranno ambientate nella penisola. Si intitola infatti «Asterix e la corsa d'Italia», in francese è «Asterix et la transitalique», il trentasettesimo volume delle avventure dei galli che è stato presentato alla Bologna Children's Book Fair, la fiera internazionale del libro per ragazzi. Il fumettista di di «Asterix» Jean-Yves Ferri: «Da sempre i galli conoscono i romani e sono stati solo a Roma. L'Italia non è Roma. C'è tutto un paese da scoprire. Mi è sembrato che ci fosse materiale per spedirli in un viaggio in Italia», ha spiegato Ferri.
«Perché l'Italia? Credo - ha aggiunto - perchè è sempre stata sotto al naso ma non ne abbiamo mai parlato. Poi è il paese d'origine di Albert Uderzo e credo che gli abbia fatto piacere».

Il nuovo fumetto in uscita il 26 ottobre
«Asterix e la corsa d Italia» racconta una grande avventura alla scoperta della sorprendente Italia antica. Roma con il dittatore Giulio Cesare ha i suoi guai nella pretesa di voler controllare tutti i popoli della penisola e così il piccolo Gallo con la sua tribù di amici si prepara a una corsa rocambolesca lungo lo Stivale.
Finora i 36 volumi di Asterix hanno venduto più di 370 milioni di volumi nel mondo e le avventure sono state tradotte in 110 lingue e dialetti. L'editore Panini Comics, che detiene i diritti italiani della serie, farà uscire il nuovo fumetto il 26 ottobre.