28 aprile 2017
Aggiornato 14:00
Musica

Il ritorno di Michele Zarrillo: «Il mio album, una rinascita»

Presentato il disco «Vivere e rinascere». Ad aprile il tour.

ROMA - Un disco che suona un po' come una rinascita, professionale e anche personale. Si intitola «Vivere e Rinascere» (Universal Music), il nuovo album di Michele Zarrillo: un ritorno, dopo l'esperienza di Sanremo, atteso. Un disco su cui l'artista romano ha lavorato per più di un anno.Racconta

Un percorso che parla dell'esistenza.
«E' un percorso che parla di vita, parla di sentimenti, rapporti di coppia, quotidianità, piccoli malesseri che l'uomo vive e fanno parte dell'esistenza».
Tre anni e mezzo dopo un importante incidente di salute, a un passo dai suoi primi 60 anni, e a distanza di 5 anni e mezzo dall'ultimo album «Unici al mondo", Zarrillo torna con un album intimo e progressivo allo stesso tempo.
«Quando ho dato questo titolo ho pensato subito alle mie vicessitudini di vita, legate alla mia professione e all'incidente che ho avuto qualche anno fa e che mi ha portato a stare fermo qualche tempo. E mi sono reso conto che vivendo si può rinascere».
«Sono dieci tracce che amo tantissimo. Ci sono storie di vita, grandi riflessione, dolori per storie importanti e grandi rinascite. Questo disco ha una eterogeneità nei racconti, nella musicalità e nei suoni».

Il tour ad aprile.
Il tour teatrale di Zarrillo parte con la data zero da Maiolati Spontini, (provincia di Ancona) l'8 aprile. A seguire l'11 aprile a Napoli, per poi attraversare tutta Italia. Fino alla sua Roma, il 18 maggio, all'Auditorium Parco della Musica.