29 aprile 2017
Aggiornato 13:00
Cinema

Golden Globe: Isabelle Huppert miglior attrice drammatica

Con «Elle» di Paul Verhoeven. Il regista: «attrice eccezionale, ha davvero un grande talento».

LOS ANGELES - Dopo aver vinto il Golden Globe come miglior attrice drammatica per il film «Elle» di Paul Verhoeven, Isabelle Huppert è stata ricevuta al consolato francese di Los Angeles insieme al regista tedesco per festeggiare l'importante riconoscimento.
In lizza per il Golden Globe nella sua categoria c'erano star americane come Amy Adams, Natalie Portman e Jessica Chastain e le prime due in particolare erano date favorite per la vittoria. Ma il premio della stampa estera, adesso, la lancia per la corsa agli Oscar.«Questo premio è già straordinario in se' - ha detto l'attrice - ci stiamo godendo questo bel risultato senza pensare a quello che potrebbe arrivare. Già aver vinto un Golden Globe è incredibile».
«Ho festeggiato, naturalmente con il regista Paul Verhoeven e i produttori, e con tutte le persone che hanno creduto in questo film fin dall'inizio. Per me, vincere con un film del genere, di Verhoeven, è qualcosa di eccezionale».

La trama del film
Nel film drammatico Huppert è una donna tutta d'un pezzo a capo di una compagnia di videogiochi, sempre molto dura nel lavoro e con se stessa, in privato. La sua vita cambia inesorabilmente quando viene aggredita e violentata in casa da uno sconosciuto con il passamontagna.
Il regista sarebbe già pronto a lavorare ancora con lei. «Sarebbe meraviglioso - dice - devo ancora cercare un progetto ma lei è a un livello eccezionale come attrice, non ho mai incontrato nessuna così. Ha davvero un grande talento».