27 aprile 2017
Aggiornato 01:00
Gusto italiano

La pizza patrimonio Unesco: già raggiunti quasi 2 milioni di firme

La pizza come patrimonio dell’Unesco, questa la proposta che verrà vagliata a dicembre a Seul dal sottocomitato. Intanto, sono già state raccolte quasi 2 milioni di firme. E i pizzaioli napoletani offriranno pizze gratis a i senzatetto

Pizza come patrimonio dell'umanità all'Unesco (© svariophoto | shutterstock.com)

Il nome ‘pizza’ non ha bisogno di presentazioni: è conosciuto in tutto il mondo ed è il simbolo dell’italianità in cucina. Una specialità che piace a tutti e che, grazie al suo successo planetario, aspira a divenite patrimonio dell’Unesco. Molte le iniziative, come anche le pizze gratis per i senzatetto.

La petizione ha fatto il giro del mondo
La Campagna pro pizza è stata promossa da Alfonso Pecoraro Scanio, che ha anche dato il via alla petizione, con l’hashtag #pizzaUnesco. «Serve riconoscere che l’arte della pizza è nata qui – spiega Pecoraro Scanio parlando di Napoli – Che nel mondo il prodotto più diffuso del pianeta è originario di questa città e che chi vuole imparare a fare la pizza a regola d’arte almeno una volta nella vita deve venire ad assaggiarla qua, nella capitale della pizza nel mondo». Ma la pizza è un piatto apprezzato in tutta Italia, e ogni giorno se ne sfornano quasi 5 milioni.

La parola al sottocomitato
Raggiungere il traguardo eccezionale di 1 milione di firme per la petizione è stato quasi un gioco da ragazzi, vista la popolarità della pizza. E così, puntare addirittura a 2 milioni è un obiettivo realistico. Ma l’ultima parola spetta ai rappresentanti dei 24 paesi che compongono il sottocomitato dell’Unesco, che si riuniranno dal 4 all’8 dicembre 2017, per poi esprimere il proprio parere a favore o meno se la pizza possa essere considerata un patrimonio immateriale per l’umanità. Nel frattempo la candidatura è stata appoggiata da ben 50 Paesi, e i pizzaioli napoletano intendono raccogliere più adesioni possibili coinvolgendo nella raccolta firme anche nazioni come Russia, Taiwan, Giappone e Cina.

Pizze gratis per i senzatetto
I senzatetto beneficeranno anch’essi dell’iniziativa. I pizzaioli napoletani, in collaborazione con il Comune di Napoli, hanno stilato un fitto calendario di eventi basati esclusivamente sulla pizza. Dopo aver presentato il programma, giovedì 12 gennaio verranno offerte gratis le pizze preparate per i senzatetto. L’iniziativa è stata organizzata in collaborazione con la parrocchia di San Gennaro al Vomero, in via Massimo Stanzione 27 a Napoli.