30 aprile 2017
Aggiornato 05:00
Evasioni spettacolari

Come in un film, due detenuti evadono con l’aiuto di un drone

L’evasione da film di due detenuti dal carcere di Pentonville, a nord di Londra, è stata spettacolare e condotta con l’aiuto di un drone in volo. I due ‘pericolosi criminali’ sono ora ricercati da Scotland Yard

Evadono dal carcere con l'aiuto di un drone (© gualtiero boffi | shutterstock.com)

Potrebbe essere una scena presa da un qualche film d’azione o poliziesco. Ma è quanto realmente accaduto a Londra. Due detenuti, definiti «pericolosi criminali» da Scotland Yard, sono evasi con l’aiuto di un drone in volo. Ora sono ricercati in tutto il Paese.

Occhio agli evasi
I protagonisti di questa rocambolesca fuga dalla prigione di Pentonville, a nord di Londra, sono James Whitlock di 31 anni e Matthew Baker di 28. I due erano in carcere rispettivamente per tentato omicidio e furto con scasso. La polizia ritiene siano due soggetti pericolosi, per cui mette in guardia la popolazione. Le foto segnaletiche sono state diffuse in tutto il Paese, e le forze dell’ordine hanno invitato chiunque li vedesse a segnalare subito la cosa.

La fuga da film
Per evadere dal carcere, i due criminali hanno utilizzato un drone in volo per farsi ‘recapitare’ gli strumenti che sarebbero serviti per la fuga. Tra questi vi era una sega diamantata che è servita loro per tagliare le sbarre della cella. Poi, come da copione, si sono calati con le lenzuola legate a mo’ di fune. Sempre per fare fede al copione classico da film del genere, gli evasi hanno ‘ingannato’ gli agenti di polizia penitenziaria piazzando nei letti dei cuscini e altri fagotti che facessero pensare che stessero dormendo pacificamente nei loro lettini. Davvero scaltri, i due.