27 marzo 2017
Aggiornato 18:00
Beauty

Nuovi profumi d'autunno: tre icone che reinventano le loro fragranze

Le loro note olfattive ci rassicurano, ma ora, con le nuove edizioni potremo fare nuove esperienze sensoriali. Da Chanel e Tom Ford, passando per Michael Kors ecco cosa respireremo di nuovo

Lily Aldridge testimonial di Wonderlust di Michael Kors (© Ufficio Stampa Michael Kors)

MILANO – Settembre, nuovi inizi, nuove collezioni, nuove fragranze nell'aria ed a proposito di profumi, tante case di moda e designer celebrano con limited edition e rivisitazioni i loro grandi classici della profumeria. Noi ne abbiamo scovate tre che potete iniziare ad annusare con le parole.

Dieci anni di Tom Ford Orchid
Per celebrare il decimo anniversario del brand Tom Ford Beauty, lo stilista texano presenta Tom Ford Orchid Collection, Una collezione in limited edition di profumi e cosmetici lussuosi che vuole essere un'ode al lancio dell'iconica Black Orchid Eau De Parfum, la primissima fragranza della collezione. Black Orchid Solid Parfum, è la nuova versione del profumo che propone un modo sensuale per applicare tom Ford Black Orchid. Completano la limited edition anche lipstick e makeup con un abito che li avvolge nei toni del nero e oro. Black Orchid Parfume Lalique Edition, invece è racchiuso da una bottiglia di cristallo da collezione con raffinate scanalature, firmata dai produttori dei cristalli più fini e famosi in tutto il mondo.

Black Orchid limited edition di Tom Ford

Black Orchid limited edition di Tom Ford (© Ufficio stampa Tom Ford)

Dove ti porta il desiderio
Nuova fragranza femminile anche per Michael Kors, si chiama Wonderlust e rivela una sensazionale evoluzione di stile e spirito, ispirata dal viaggio e dalla sua destinazione. «Wonderlust è un desiderio infinito di avventura, romanticismo e scoperta - afferma Michael Kors - Si rivolge alla donna con la curiosità e la passione di credere in se stessa e seguire il suo cuore».
Note deliziosamente speziate animano questa fragranza il cui esordio rivela la freschezza del bergamotto Italiano e un tocco di pepe rosa, ammorbidito dalla golosità raffinata del latte di mandorle. Una luminosità floreale si sprigiona da un tratto esclusivo accattivante reso più intenso dal sentore speziato provocante del garofano e il tocco impalpabile, dall’accento vanigliato, di eliotropio. Una nota finale esotica e cremosa, con benzoino del Siam, legno di sandalo dello Sri Lanka e legno cashmeran, completa l’insieme avvolgente ed inebriante.
Volto della campagna di Wonderlus è la modella di fama mondiale Lily Aldridge scelta per esprimere il senso di spontaneità lussuosa insita nel cuore della nuova fragranza. Intrigante, sicura e sempre sexy, Wonderlust evoca una vita dove bellezza, impulso e sensualità scandiscono il ritmo. Profondamente romantica, è una fragranza ispirata da tutto quanto sia imprevisto, ignoto ed esotico. Tutto è possibile in questo mondo ricco di passione. La campagna è firmata da un nome eccellente come Mario Testino.

Mario Testino ha firmato la campagna di Wonderlust

Mario Testino ha firmato la campagna di Wonderlust (© Ufficio Stampa Michael Kors)

Chanel: come si rinnova un'icona
Ha decretato la nascita di una nuova era della profumeria. Chanel N°5, indefinibile ed eternamente enigmatico, non è semplicemente un profumo. È un patrimonio olfattivo: un’idea ben precisa di femminilità, di eleganza, tramandato di generazione in generazione. È, soprattutto, la firma olfattiva della modernità. Oggi, nel 2016, è il profumiere Olivier Polge a cogliere l’essenza del suo tempo con la creazione di N°5 L’Eau. Un profumo radicato nel presente, adesso e da sempre. L’Eau è l’ennesima conferma dell’impeccabile architettura di Chanel N°5. Com’è possibile reinterpretare un così grande profumo? Con la stessa minuziosità di un orafo, Olivier Polge ha voluto creare un nuovo equilibrio e un ideale di freschezza. È come se avesse aperto la cassa di un orologio dalle mille complicazioni, analizzandone a fondo la formula originale e studiando ogni componente per comprenderne il vero ruolo. Privilegiare le aldeidi che profumano di scorza d’arancia, trascurando le più metalliche. Aumentare le vibrazioni dei vari zest e alleggerire le note di fondo. Rendere i legni più nervosi e le note di ylang ylang più verdi. Alleggerire il gelsomino e mitigare la vaniglia. Rispettandone la storia, ma proiettandosi verso l’avvenire, Olivier Polge ha totalmente reinventato il N°5: è il N°5 di oggi. Una composizione che fa della modernità il suo emblema e della freschezza il suo leitmotiv.

Chanel N°5 L'Eau

Chanel N°5 L'Eau (© Ufficio stampa Chanel beauty)