26 maggio 2017
Aggiornato 11:00
Lifestyle

Anche un poco di esercizio può aiutare il cuore delle donne

Le giovani donne che fanno movimento anche per solo 2 ore e mezza a settimana possono ridurre fino al 25% il rischio di malattie cardiache nel futuro

Donne e salute, anche poco movimento fa bene al cuore (© Maridav | AdobeStock.com)

BLOOMINGTON – Anche poco esercizio fa bene alla salute. In particolare, fa bene al cuore delle donne che fanno movimento anche per sole 2 ore e mezza alla settimana, riducendo il rischio di malattie cardiache con il passare degli anni fino al 25%.

Contano le scelte
Sono le scelte che si compiono e lo stile di vita che si segue da giovani a determinare come sarà la nostra salute quando più avanti con gli anni. Ecco perché è importante che fin da giovani si faccia attività fisica moderata. Gli esperti sottolineano infatti come siano proprio le abitudini e le scelte che compiamo nella prima metà della nostra vita a determinare il nostro benessere e la libertà dalle malattie croniche nella seconda metà della nostra vita.

Basta poco esercizio
Per promuovere una buona salute nel tempo basta anche poco tempo dedicato all’attività fisica. La dott.ssa Andrea Chomistek della School of Public Health, Indiana University, e coautrice dello studio pubblicato sulla rivista Circulation, sottolinea che le donne possono raggiungere i 150 minuti raccomandati di attività fisica, da moderata a vigorosa, a settimana in tante o poche sedute, come preferiscono. Sia andare in palestra che camminare o andare in bicicletta, o qualsiasi altra attività moderata, può essere sufficiente per ridurre il rischio di malattie cardiache e coronariche.

I numeri
Per questo studio, Chomistek e colleghi hanno raccolto dati relativi a 97.230 donne di età compresa tra i 27 e i 44 anni, che facevano parte del Nurses’ Health Study II. Di queste, i ricercatori hanno analizzato frequenza, tempo dedicato, intensità e genere di attività fisica praticata – oltre alla valutazione dei valori di BMI, o indice di massa corporea. Durante i 20 anni di follow-up, 544 donne hanno sviluppato una malattia coronarica. Dai dati raccolti si è trovato che le donne più fisicamente attive durante il loro tempo libero avevano il più basso rischio di malattie cardiache (-25%), rispetto alle donne che facevano poca attività. I ricercatori ricordano che l’esercizio deve essere moderato, e non faticoso. Per esempio, la semplice camminata veloce è stata associata al minor rischio di malattie cardiovascolari, cardiache e coronariche.