25 maggio 2017
Aggiornato 12:00
Relazioni

La cena a lume di candela fa ingrassare

La cena a lume di candela, da romantica si potrebbe trasformare in nemica della linea. Secondo uno studio è proprio in questa occasione che si scelgono piatti meno sani, esponendo al rischio di mettere su qualche chilo di troppo

Cena a lume di candela, può far ingrassare (© Elnur | photoxpress.com)

Che bello, una cena a lume di candela. È un appuntamento romantico che molte donne attendono spesso con emozione. Ci si prepara, ci si fa belle… e magari si spera che la serata si concluda con quanto ci si aspetta. Quello di cui però spesso non si tiene conto è che proprio la cenetta a lume di candela potrebbe attentare alla nostra linea. Colpa dell’emozione? No, colpa della candela.

Galeotta fu la candela
Potrà sembrare strano ma ad attentare alla nostra linea potrebbe essere proprio la candela. Secondo una serie di studi pubblicati sul Journal of Marketing Research, infatti, è la luce del locale in cui mangia che influisce sulle scelte alimentari: chi mangia in ristoranti ben illuminati pare scelga piatti più sani nella misura del 16-24%, rispetto a chi invece mangia dove c’è penombra o il romantico lume di candela.

Manca il senso di allerta
Ad attentare alla salute della linea è dunque l’illuminazione. Ma la questione è più complessa di quel che sembra, e il romanticismo c’entra poco. Secondo l’autore di uno studio ad hoc, il dottor Dipayan Biswas dell’University of South Florida, dove c’è più luce c’è anche attivo il senso di allerta. «Siamo più pronti e attenti nelle stanze illuminate – spiega Biswas – per cui tendiamo a fare scelte più ponderate e attente anche alla salute».

Lo studio
Per questo studio, i ricercatori hanno seguito e osservato 160 avventori di diversi ristoranti appartenenti a quattro diverse catene. Dai dati raccolti si è scoperto che la metà degli commensali che sedeva in locali più illuminati, di solito sceglieva piatti più sani: per esempio verdure, pesce alla griglia, carne bianca piuttosto che cibi grassi, fritti e dessert. Nel totale, anche le calorie erano minori rispetto a chi invece mangiava in locali più bui: questi ultimi in media assumevano circa il 39% di calorie in più. Lungi comunque dal demonizzare la candela e la relativa cena romantica, il coautore dello studio dottor Brian Wansink, direttore del Cornell Food and Brand Lab, sottolinea che cenando a lume di candela «si tende sì a ordinare cibi meno sani, ma si mangia più lentamente e si apprezza di più il cibo». In sostanza, ci si gode di più la serata e, perché no, anche la vita.