29 aprile 2017
Aggiornato 13:00
Ristorazione

Lo chef bistellato Ciccio Sultano nuovo presidente de «Le soste di Ulisse»

L'associazione, nata nel 2002, raccoglie fra i propri associati 32 ristoranti gourmet (tra cui gli 11 chef stellati presenti in Sicilia), 20 charming hotel e 2 maestri pasticceri, oltre ad una ricca e rinnovata collezione di cantine che raccoglie le migliori espressioni enologiche siciliane.

Lo chef Ciccio Sultano (© cicciosultano.it)

RAGUSA - E' lo chef bistellato Ciccio Sultano, del ristorante Duomo di Ragusa, il nuovo presidente de Le Soste di Ulisse, il cui direttivo si è riunito ieri all'Antica Filanda di Caprileone, in provincia di Messina, per rinnovare i propri organismi interni,dopo la prematura scomparsa del presidente Enrico Briguglio. Ad aprire i lavori, proprio con un ricordo di Briguglio, è stato Pino Cuttaia, anche lui insignito di due stelle Michelin al ristorante la Madia di Licata, che è stato riconfermato vice presidente.

Luciano Pennisi dello Shalai di Lingualossa (Catania) è stato nominato vice presidente, con funzioni di vicario. Le funzioni di tesoriere saranno svolte da Mauro Malandrino dell'Hotel Villa Carlotta di Ragusa. Il direttivo ha cooptato al proprio interno lo chef Nino Graziano, presidente emerito de Le Soste di Ulisse.

«Le Soste di Ulisse è oggi una realtà importante che, grazie ad un'azione corale e di grande impatto, rappresenta la qualità che già ciascuno degli associati rappresenta nel proprio lavoro quotidiano - ha detto Sultano - ci mettiamo subito al lavoro per rendere sempre più forte il nostro brand, che raccoglie il meglio della ristorazione e dell'accoglienza in Sicilia e per fare della festa biennale de Le Soste di Ulisse un congresso internazionale della cucina mediterranea».

Le Soste di Ulisse, nata nel 2002, raccoglie fra i propri associati 32 ristoranti gourmet (tra cui gli 11 chef stellati presenti in Sicilia), 20 charming hotel e 2 maestri pasticceri, oltre ad una ricca e rinnovata collezione di cantine che raccoglie le migliori espressioni enologiche siciliane.