25 maggio 2017
Aggiornato 12:00
Serie Tv

American Horror Story Hotel, i genitori americani contro la serie

La serie TV che per la quinta stagione ha come protagonista Lady Gaga, sarebbe troppo cruenta e terrificante secondo i genitori americani che, indignati, ne chiedono la cancellazione

LOS ANGELES - Sangue. Sesso. nudi e morti. Una allucinata forma di vampirismo. Unite il tutto, aggiungete una manciata di attori del calibro di Angela Bassett, Sarah Paulson, Kathy Bates, Matt Bomer, Finn Wittrock, e otterrete la quinta stagione di American Horror Story, Hotel. Il mix ha scatenato però le proteste indignate del Parents Television Council. L'associazione di genitori conservatori americani che monitora tutto ciò che passa sul piccolo schermo lancia un grido d'allarme contro la serie ideata e diretta da Ryan Murphy.

Aspre critiche alla serie tv
Tim Winter, il presidente dell'associazione, ha criticato aspramente sia American Horror Story: Hotel che Scream Queens, nuovi titoli horror di questa stagione televisiva creati entrambi dall’autore, accusati di mostrare morbosamente scene esplicite di sesso e violenza: «Questo è il più vile e terrificante contenuto che abbia mai visto in televisione» ha detto Winter a proposito della prima puntata di Hotel, in cui Lady Gaga a Matt Bomer sono impegnati in un’orgia.

La trama della quinta serie
L'attuale stagione di American Horror Story è ambientata nell'Hotel Cortez, costruito in stile art-deco anni '30 e ora di proprietà della della Contessa, interpretata da uno dei volti più attesi della serie, Lady Gaga. Una donna elegante quanto letale che oscilla tra le due sue più grandi passioni, il sesso e il sangue. Ottiene il primo grazie al triangolo con Donovan il modello Tristan; il secondo uccidendo le sue vittime con un inquietante guanto metallico dalle unghie affilatissime.
Donovan ha il volto di Matt Bomer ed oltre a soddisfare la libido della Contessa condivide anche la sua stessa macabra sete di sangue. Il rivale Tristan è Finn Wittrock, giovane modello che attira l'attenzione della Contessa durante una sfilata di moda tenutasi all'hotel Cortez.

Sotto accusa anche «Scream Queens»
A finire nel mirino delle durissime accuse è anche un'altra serie tv ancora inedita in Italia, «Scream Queens». Ancora una volta siamo in ambito splatter: com'è noto, sono così soprannominate le classiche protagoniste degli horror «regine delle urla», tendenzialmente bionde, svampite e destinate a finire vittime di sanguinari killer. Al centro della serie, infatti, c'è un gruppo di liceali bersagliate da un assassino seriale. Guarda caso, anche stavolta si tratta di una produzione firmata Ryan Murphy. Il PTC sostiene che «Il programma include scene molto violente, come decapitazioni e necrofilia durante la family hour, sponsorizzato interamente da McDonald’s».