29 aprile 2017
Aggiornato 07:00
Paris Fashion Week

Saint Laurent: sexy-grunge in passerella

Hedi Slimane rompe come sempre ogni regola. La sua donna è audace, non teme il giudizio e si «sveste» di pizzi , spacchi e pezzi dall'animo rock

PARIGI - Cattive ragazze ma con un tocco angelico (con il capo adornato di tiare) quelle di Hedi Slimane per Saint Laurent. Lo stilista si conferma l'uomo che ribalta tutte le regole, che si inserisce fuori da ogni tendenza per costruire la propria e invitare tutti a seguirla.

Grunge, pizzi e spacchi
Musica rock, nero pizzi e strappi. Un mood grunge che osa. In passerella microabiti sottoveste dalle scollature instabili, nude look e pezzi dall'anima rockettara. Le Modelle di Saint Laurent sono arrabbiate, gli abiti hanno trasparenze e ricami che seducono senza lasciare nessuna aria decadente a chi le indossa. E' uno schiaffo morale al pudore e alla solita morale quello di Slimane.

«Free the nipple» è il messaggio di Slimane
Le provocazioni si susseguono: l’abito-lingerie, ripreso da tanti designer per questa stagione, ma qui nella sua più estrema interpretazione. Le sottovesti nere e lunghe, scollate e con spacchi mozzafiato, che mettono in mostra i capezzoli alla faccia della misogenia. I sandali a listini ritornano, gli stivali di gomma si coprono di paillettes e di ricami di rose. Sopra chiodi in pelle super rock, parka militari, pellicce over come quelle vintage, giacche in jeans scolorito, giacche oversize, trench tigrati e bomber leopardati.

La sorpresa
Hedi Slimane fa addirittura una sorpresa a tutti i fashion addicted del mondo: dopo anni di assenza, infatti, appare in passerella, di nero vestita, Agyness Deyn, top model, attrice e musicista britannica classe 1983 diventata modella cult nel 2006 con la campagna di Blumarine. Saint Lauren, ancora una volta, rompe, provoca e sorprende. E' la nuova mission del brand e di Slimane che non sbaglia un colpo.