7 dicembre 2016
Aggiornato 19:00
Musica

Kristian Marr: «Belli i tempi passati con Amy Winehouse a Camden»

Il chitarrista della cantautrice britannica ci svela il suo mondo fatto di rock'n'roll, vere amicizie e storie malinconiche

MILANO – E' tornato in Italia per il suo secondo tour il chitarrista Kristian Marr con una serie di concerti in memoria dell'amico musicista, Alan Wass: «Alan era semplicemente grande – racconta il chitarrista - un onesto, sincero e fantastico uomo. Era una rock star, una vera rock star inglese. E noi vogliamo mantenere la sua musica viva fondamentalmente. Siamo qui per suonare la sua musica».
Marr, noto per esser stato collaboratore, chitarrista e amico fraterno di Amy Winehouse ha portato la sua musica in Italia nelle scorse settimane con il bassista Alexi Christou (session man di Amy Winehouse e Pete Doherty) ed il batterista biellese Riccardo Nicolello. Il tour è partito da Biella e ha attraversato tutto il nord Italia.

La musica ed Amy
Kristian fu l’ultima persona a vedere e a sentire Amy prima della sua morte. E' stata Amy Winehouse a riconoscere il talento musicale di Kristian e ad incoraggiarlo a portare avanti una carriera da solista. Totalmente a conoscenza degli standard e delle aspettative dell’industria musicale, lei si è trasformata in mentore per il promettente musicista; ha investito su di lui e sul suo primo album «Spring Heeles Jack». Nello stesso periodo Kristian inizia a collaborare come chitarrista nelle sessioni live e in studio di Amy Winehouse. Tra i due nasce un’amicizia morbosa che li porta anche a vivere insieme: «Il più bel ricordo di Amy potrebbe essere in un pub a Camden – spiega Marr - bei momenti passati a giocare a biliardo, bere tutto il giorno, fino a quando non ne avevamo più».
Il giovane musicista ha fatto inoltre parte della band punk Towers of London con la quale ha avuto il privilegio di aprire i concerti di Guns n' Roses e New York Dolls. Nella band punk inglese, famosa, oltre che per il comportamento ribelle (sono note le risse con altre band come My Chemical Romance) per aver fuso il glam metal con gli stili rock più tradizionali, Marr ha suonato la chitarra ritmica.

La carriera di attore
Negli ultimi anni Kristian si è dedicato al suo progetto da solista e alla sua carriera d’attore, recentemente è stato protagonista del pluripremiato film «Malgré la nuit», un film de Philippe Grandrieux in uscita in Italia alla fine del 2016: «E' un film molto dark, racconta la storia di un ragazzo che va in cerca del suo amore incontrato a Parigi. Quando è li incontra una ragazza che lo trascina in questo mondo sotterraneo. Una sorta di mondo pornografico in cui viene risucchiato».
Lo show che Kristian porterà in Italia, sarà un’esplorazione di tutto il suo repertorio, dagli inizi fino agli ultimi anni, inserendo anche alcune canzoni del talentuoso musicista Alan Wass.