7 dicembre 2016
Aggiornato 19:00
Sitcom

Arriva "Mariottide": la sitcom su un eroe triste di Maccio Capatonda

Arriva Mariottide, la sitcom dell'eroe fantozziano di Maccio Capatonda- Sarà trasemssa su su Infinity. Tra gl iinterpreti, Herbert Ballerina e molte altre guest star

ROMA - Mariottide è un personaggio fantozziano e triste, che però diventa un eroe. Grazie alla sua forza d'animo riesce a trovare ogni giorno la forza per andare avanti con ottimismo.

Un cantante sui generis
Il protagonsita della sitcom di Maccio Capatonda è un cantante neomelodico squattrinato. Interpretato dallo stesso ideatore e regista, la serie andrà in onda dal 26 ottobre in esclusiva su Infinity. La sitcom è anche stata presentata in anteprima alla Festa del Cinema di Roma nella sezione 'Alice nella città'.

Un personaggio già conosciuto
Mariottide è un personaggio creato già qualche anno fa per la trasmissione "Mai dire lunedì", che ora è stato riadattato: "Si ride e si piange, perché è la vita di un pover'uomo che ha una sfiga dopo l'altra e queste sfighe portano a una specie di empatia col personaggio. Attraverso il suo filtro, con la sua tristezza estrema si racconta la società di oggi con leggerezza, perché il personaggio è triste, povero, sfigato ma in un certo senso commovente". Mariottide ogni giorno prova a nascondere la sua condizione di povertà a Fernandello, Herbert Ballerina, un ragazzo un po' ritardato, trovato in un cassonetto, che crede di essere suo figlio. In ogni puntata i due affrontano in modo comico, tra mille equivoci, situazioni drammatiche. "E' un personaggio forte, invincibile perché non ha nulla da perdere" aggiunge Capatonda. Intorno ai due ruotano tanti personaggi, da Nino Frassica a Barbara Tabita, e ci sono molte guest star come Ale e Franz, Biggio e Francesco Mandelli, Federico Russo e Giuliano Sangiorgi. Ma chi si è ispirato Maccio Capatonda per Mariottide? "La voce è di mia nonna, la sua figura esteticamente con le giacche larghe sembrerebbe uno zingaro, è un po' gipsy, la sua immagine e lo spirito sono di Fantozzi...., questi vari input hanno formato questo personaggio che è fondamentalmente il re della tristezza".