27 marzo 2017
Aggiornato 14:30
Viaggi e natura

Lo squalo fantasma esiste davvero. Le eccezionali immagini in un video

In un video è stato ripreso per la prima volta lo squalo fantasma, noto anche con il nome di “Chimera”. Avvistato a 1.600 metri di profondità dai ricercatori del Monterey Bay Aquarium Research Institute, in California

Lo squalo fantasma (© Monterey Bay Aquarium Research Institute)

Parente stretto degli squali che tutti conosciamo, è la ‘Chimera’, lo squalo fantasma che si riteneva vivesse soltanto nelle profonde acque di una zona compresa tra Australia, Nuova Zelanda e Nuova Caledonia. Ma ora è stato scoperto anche nelle acque californiane della baia di Monterey, un fatto davvero eccezionale.

Lo si sa già da un po’
In realtà della presenza dello squalo fantasma lo si sapeva già da un po’. I ricercatori del Monterey Bay Aquarium Research Institute l’avevano infatti filmato nel 2009, ma soltanto ora è stato diffuso il video che lo ritrae, perché fino a poco tempo fa non era stato identificato e catalogato. Lo squalo fantasma è stato ripreso a 1.600 metri di profondità.

Chi è?
Il suo vero nome è Hydrolagus trolli, detto anche Chimera blu dal naso a punta. È uno squalo sui generis, difatti si caratterizza per le pinne a forma di ali e un organo sessuale retrattile che si trova sulla fronte. Inoltre è cieco, come accade a molti esseri che vivono nelle buie profondità marine.

I video