27 marzo 2017
Aggiornato 12:30
Consumatori

Regali di Natale: attenti alla qualità. I consigli dell’Unione Nazionale Consumatori

È tempo di acquisti, ma dovendo districarsi tra le molte offerte natalizie, è forse meglio qualche regalo in meno, ma non rinunciare alla qualità. Tutti i consigli dell’UNC per non sbagliare

Shopping natalizio, i consigli per gli acquisti (© iJeab | shutterstock.com)

Risparmiare, anche in tempi di regali natalizi va sempre bene. L’importante è non rinunciare alla qualità – specie se questa pregiudica anche sicurezza e salute. Per non sbagliare e sapere come scegliere al meglio arrivano i consigli dell’UNC, l’Unione Nazionale Consumatori.

Risparmiare sì, ma…
«Sì al risparmio, senza però rinunciare alla qualità – sottolinea Massimiliano Dona, Presidente dell’Unione Nazionale Consumatori – Meglio qualche regalo in meno, ma che sia buono. Il budget per le spese natalizie sarà in linea con lo scorso anno. La crisi economica e le difficoltà delle famiglie ad arrivare a fine mese non devono però necessariamente portare alla rinuncia della qualità o, peggio ancora, all’acquisto di prodotti non sicuri». Per questo, e altri motivi, l’Unione Nazionale Consumatori ha elaborato un pratico vademecum per guidare i consumatori negli acquisti di Natale, cercando dunque di conciliare portafoglio e qualità e fare per acquisti consapevoli.

I consigli

  • Pensate più che spendere. Il regalo migliore è quello pensato. Dimostrare che si è ragionato sul dono, lo rende molto più gradito.
  • Idee chiare. Cercate di avere le idee chiare sulle spese da fare prima di entrare in negozio, sarete meno influenzabili dal negoziante e correrete meno il rischio di pentirvi una volta tornati a casa.
  • Datevi un budget. Stabilite per ogni regalo una cifra da spendere e obbligatevi a rispettarla: eviterete di scoprire a posteriori che la tredicesima è finita.
  • Prendete cose utili. Un vecchio consiglio che funziona sempre: approfittate del Natale per acquistare quello che serve alla famiglia e che dovreste comprare comunque.
  • Non fatevi traviare dalla moda e dalla pubblicità. I prodotti più pubblicizzati e di moda non sono necessariamente i migliori e quelli con il miglior rapporto qualità prezzo.
  • Confrontate i prezzi. Non fermatevi mai al primo negozio.
  • Non comprate tutto alla vigilia. Non aspettate l’ultimo momento per fare i regali. Rischiate di non trovare più varietà di prodotti o di non avere il tempo per girare a sufficienza e scovare il negozio in cui potete risparmiare.
  • Saldi. Ricordate che tra poco alcuni prodotti saranno scontati. Regolatevi di conseguenza.
  • Chiedete lo sconto. Non vergognatevi nel chiedere un piccolo sconto.
  • Approfittate delle offerte. Sono in tanti a offrire in questo periodo prodotti a prezzi stracciati. Sono i cosiddetti prodotti «civetta». Vengono venduti beni addirittura sottocosto, contando sul fatto che comunque finirete per acquistare anche tutto il resto.
  • Valutate la bontà dell’articolo non dal prezzo ma dalle sue caratteristiche. Ad esempio per i capi d’abbigliamento guardate l’etichetta che descrive la composizione del capo.
  • Documentatevi. Specie se regalate un bene durevole (televisore, telecamera, telefonino…), documentatevi sulle riviste specializzate o su Internet.
  • Scegliete con cura il canale di vendita. Si può risparmiare scegliendo con cura il tipo di esercizio dove risulta più conveniente acquistare il prodotto che ci interessa. Le differenze di prezzo tra outlet, factory outlet, discount, grandi catene, internet, ipermercati, negozi tradizionali possono essere notevoli.

Per maggio info: www.consumatori.it.