29 marzo 2017
Aggiornato 13:00
Unghie fragili: cause e rimedi

Unghie fragili? Tutti i rimedi naturali per rinforzarle

Alimentazione, integratori, erbe e creme fai da te. Tutti i suggerimenti per avere unghie forti e sane

Unghie lunghe, ben curate e magari con l’ultimo smalto alla moda sono il massimo della femminilità. Se però si sfaldano facilmente, o si rompono dopo aver usato un po’ di acqua calda, diventa un vero problema. Escludendo patologie particolari o farmaci che possono compromettere la salute delle unghie, è possibile che la fragilità sia dovuta a carenze nutrizionali. Per fortuna in questi casi è sufficiente seguire alcuni accorgimenti per avere unghie belle, forti e sane.

Se mancano i minerali prova con equiseto e miglio
Se il problema della fragilità delle unghie è dovuto a una carenza di minerali, si può ovviare al problema assumendo un decotto di equiseto. Oltre a fortificare le ossa, l’equiseto è un rimedio importante per rendere unghie e capelli belli e sani. Questa antichissima piantina che ama crescere nei luoghi umidi e ombrosi contiene una percentuale elevata di acido silicico, il primo e più importante elemento di sostegno per i tessuti connettivi e gli annessi cutanei. Per potenziare l’effetto, si può aggiungere alla propria alimentazione il miglio. Usalo in sostituzione della pasta: si cuoce in una ventina di minuti e lo puoi cucinare come un couscous. Ma non solo: è ottimo per la preparazione di ottime polpette vegetariane. In alternativa, puoi prendere il miglio bruno in polvere: due cucchiai al giorno in un po’ di latte o tè miglioreranno notevolmente il problema.

  • Approfondimento: come estrarre meglio l’acido silicico dall’equiseto
    Il miglior modo per estrarre l’acido silicico dall’equiseto è la preparazione di un decotto prolungato: metti l’erba in acqua fredda e fai decuocere per un’ora e mezza dall’inizio dell’ebollizione. Secondo alcuni studi, l’acido silicico è maggiormente assimilabile in ambiente acido. Per potenziare l’effetto aggiungi perciò un po’ di succo di limone.

Gli integratori alimentari per rinforzare le unghie
In farmacia ed erboristeria si trovano molti integratori alimentari che aiutano a rinforzare le unghie fragili. Prova con quelli che contengono cistina, zinco, vitamina B5, B6 e lievito di birra. Lo zinco, in particolare, è molto utile perché migliora la sintesi della cheratina. Sostanza che è importante per la formazione di unghie e capelli.

  • Approfondimento: come mantenere le unghie in perfetta salute
    Non tagliare mai le unghie in maniera netta e decisa, meglio limarle delicatamente ogni sera. Non utilizzare troppa acqua calda o detergenti aggressivi, che possono promuovere lo sfaldamento dell’unghia. In questo caso puoi proteggere le mani con dei guanti da cucina o in lattice. Infine, ricorda di rimuovere spesso le cuticole.

I rimedi omeopatici per le unghie fragili
Esistono anche dei rimedi omeopatici che aiutano a fortificare le unghie. Il primo e più importante è Graphites. Lo devi usare se le tue unghie tendono a sfaldarsi molto facilmente. Il secondo è Thuya, fondamentale per le donne che vedono rompersi le proprie unghie a strati. Infine, l’ultimo, è Antimoniun Crudum e può essere utili per chi ha le unghie che si spezzano in lunghezza in modo anomalo.

Osserva le unghie per capire qual è il tuo problema
Per trovare una cura adatta a te, osserva le unghie con attenzione: noti delle striature verticali? Forse c’è carenza di vitamina B, mentre se sono presenti tante macchie biancastre potresti non riuscire ad assimilare bene alcune proteine. Se, al contrario, le macchie si formano come fossero striature, ma in senso longitudinale, è possibile che manchino ferro o calcio.

La crema fai da te rinforzante per le unghie
Per rinforzare le unghie puoi anche applicare una crema fai da te che le fortifichi giorno per giorno. Prepararla è semplicissimo: prendi 30 ml di oleolito di equiseto o, in mancanza, olio di sesamo. Metti su un fornello a bagnomaria e aggiungi 4 grammi di cera d’api. Quando quest’ultima sarà completamente sciolta, versa il liquido ottenuto in un barattolino di vetro e miscela bene con un cucchiaino in legno. Una volta raffreddato il tutto aggiungi 20 gocce di olio essenziale di limone. Miscela velocemente e applica la crema due o tre volte al giorno.