18 gennaio 2017
Aggiornato 12:30
La showgirl si confessa a Grazia

Melissa Satta: «La maternità? L'unico problema è stato il fotoritocco»

La modella confessa di aver ceduto al fotoritocco: «Dopo il parto avevo solo un paio di chili di troppo. Non era il corpo il problema. Era la testa: avrei avuto bisogno di stare un po' tranquilla»

MILANO - «Io giro sempre così. Mi fotografano? Penso di essere abbastanza bella per reggere uno scatto con i capelli fuori posto e le scarpe da ginnastica», così Melissa Satta si è racconta in un'intervista a Grazia, il settimanale diretto da Silvia Grilli in edicola questa settimana. Modella, soubrette, compagna di Kevin-Prince Boateng e soprattutto mamma di Maddox, Melissa parla dell'esperienza della maternità: «Mi aspettavo molto peggio, insomma, ero pronta a farmi devastare la vita: notti in bianco, scene di panico, coppia che va in crisi, ansia da lavoro-figlio-lavoro. E invece è tutto affrontabile. Non dico che sia facile, ma si può fare».

Alla domanda rifarebbe tutto quello che ha fatto, Melissa risponde: «Una sola cosa non ripeterei. Sono tornata a lavorare troppo presto, un mese dopo il parto. Avevo avuto un cesareo da cui ero uscita molto provata, spaventata, disorientata. Tornassi indietro mi darei molto più tempo».

La modella confessa di aver ceduto al fotoritocco: «Per la prima volta ho chiesto che venisse usato un po' di fotoritocco: zac-zac, e tutto è andato a posto. Anche perché avevo solo un paio di chili di troppo. Non era il corpo il problema. Era la testa: avrei avuto bisogno di stare un po' tranquilla, con il mio bambino».